Richiesta allacciamento

Se il tuo immobile è sprovvisto di energia elettrica è necessario collegarlo alla rete esterna e installare il contatore.

Basta effettuare una richiesta a Metanosud Servizi che verrà poi inoltrata al distributore locale competente. La società di distribuzione provvederà ad installare il nuovo contatore.

Successivamente, Metanosud Servizi elabora un preventivo dove oltre alla somma richiesta, vengono indicate le eventuali informazioni aggiuntive necessarie per l’attivazione.

Il contatore ha un numero di matricola che identifica l’apparecchio installato dal distributore presso la tua abitazione.

Al contatore verrà inoltre assegnato un codice (POD) che servirà a identificare l’intestatario del contratto.

La potenza impegnata viene definita in base alle esigenze del cliente, in funzione del tipo di apparecchi elettrici utilizzati.

Per la maggior parte delle abitazioni, la potenza impegnata è di 3 kW (chilowatt).

Per poter collegare il proprio contatore alla rete esterna , è necessario inoltre dimostrare la regolarità urbanistica del tuo immobile tramite l’istanza 326, ovvero una dichiarazione sostitutiva sulla regolarità urbanistica e il regolare possesso/detenzione dell’immobile.

Ricevuto il pagamento, la società effettua i lavori con tempistiche che non possono andare oltre i 60 giorni.

  • Dati anagrafici intestatario
  • Codice fiscale
  • Potenza impegnata
  • Indirizzo della fornitura
  • Numero concessione edilizia
  • Documento di identità valido
  • Istanza 326 che accerta la regolarità urbanistica dell’immobile, correttamente completata, firmata e corredata

Sportello

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti (ARERA ex AEEGSI) ha stabilito degli indicatori di qualità commerciale, che le società di vendita e di distribuzione di energia elettrica e gas, sono tenute a rispettare.

  • 15 giorni lavorativi se si tratta di lavori semplici come l'installazione del contatore, la realizzazione, modifica o sostituzione dell’impianto di proprietà del distributore con intervento alla conduttura in bassa tensione che alimenta un singolo o più clienti finali.
  • 60 giorni lavorativi in caso di lavori complessi cioè interventi di modifica o realizzazione di parti di linea elettrica e in tutti i casi non compresi nella definizione di “lavori semplici”.