Posa e prima attivazione

Se il tuo immobile è allacciato alla rete di distribuzione del gas ma non è provvisto del contatore, per poter usufruire del servizio è necessario procedere alla richiesta di posa e prima attivazione dello stesso al distributore locale competente.

La richiesta va presentata esclusivamente presso gli sportelli della nostra società. Lo step successivo consiste nella sottoscrizione di un contratto per la fornitura di gas naturale.

Successivamente gli operatori dello sportello ti consegneranno tutta la documentazione necessaria per procedere alla richiesta di posa e prima attivazione del contatore.

La documentazione debitamente compilata e sottoscritta deve essere riconsegnata presso uno dei nostri sportelli in originale.

Metanosud Servizi provvederà ad inoltrarla al distributore per il cosiddetto accertamento documentale a seguito del quale, in caso di esito positivo, verrai ricontattato per fissare data e fascia oraria per l’intervento di installazione del contatore e conseguente avvio della fornitura.

Nel caso in cui l’accertamento dovesse avere esito negativo, riceverai una comunicazione di rigetto della richiesta con le motivazioni e le eventuali correzioni e/o integrazione da apportare alla documentazione.A rettifica avvenuta, la documentazione dovrà essere riconsegnata presso uno dei nostri sportelli per l’inoltro al distributore.

Se l’immobile è di recente costruzione, è possibile che sia già dotato di contatore perché l’impresa potrebbe aver già provveduto a richiedere direttamente al distributore locale la realizzazione dell’allacciamento con relativa posa del misuratore; ciò non evita l’accertamento documentale che deve comunque essere eseguito come previsto dalla normativa vigente.

La posa e attivazione del contatore è soggetta a costi stabiliti dal singolo distributore che possono variare anche in funzione del Comune in cui è richiesto il servizio.Se il distributore rende noti i costi, l’importo ti verrà comunicato al momento della sottoscrizione del contratto. In caso contrario, una volta ricevuta l’informazione dal distributore, provvederemo a comunicarti i costi da sostenere.

L’accertamento documentale è soggetto a costi stabiliti da Arera. In caso di accertamento ripetuto per documentazione incompleta o errata, il costo dell’accertamento verrà addebitato per ogni singola prestazione eseguita.

Maggiori informazioni e i fac-simile della documentazione sono disponibili nell’apposita pagina Servizio di tutela

  • Dati anagrafici richiedente
  • Indirizzo residenza o domicilio
  • Codice fiscale e/o partita iva
  • Indirizzo di ubicazione della fornitura
  • Uso del gas
  • Potenza in kW dell'impianto da alimentare
  • Recapiti (telefono, fax, mail)
  • Carta di identità
  • Codice fiscale
  • Visura camerale (per le società)

Presso i nostri sportelli

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti ha stabilito degli indicatori di qualità commerciale, che le società di vendita e di distribuzione di energia elettrica e gas, sono tenute a rispettare. Per l’attivazione della fornitura, l’articolo 43 della deliberazione 12 dicembre 2013 n° 574/2013/R/gas, prevede che il distributore provveda all’esecuzione della prestazione richiesta entro 10 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione da parte della società di vendita.