Cessazione fornitura

Se vuoi disattivare la fornitura di energia elettrica è necessario richiedere la chiusura del contratto alla propria compagnia fornitrice del servizio.

Basta effettuare una richiesta alla società di fornitura che provvederà ad inoltrarla al distributore competente.

Quest’ultimo procederà alla chiusura del contatore entro 5 giorni dal ricevimento della stessa.

La società di fornitura ti invierà una fattura di chiusura che consiste nel costo dei consumi effettuati fino al momento della cessazione.

La prestazione da parte del distributore , ossia la chiusura del contatore, potrebbe avere costi che ti saranno addebitati sulla fattura di chiusura oppure successivamente, se comunicati dal distributore oltre la data di emissione di quest’ultima (fattura chiusura).

  • Numero di identificativo fornitura o POD o numero contatore
  • Dati anagrafici intestatario
  • Codice fiscale
  • Indirizzo intestatario contratto
  • Documento di identità valido
  • Richiesta di cessazione
  • Fotocopia del contratto
  • presso uno dei nostri sportelli
  • posta elettronica
  • a mezzo fax

Secondo quanto stabilito dall’art. 89 del Testo Integrato della Regolazione Output-Based dei Servizi di distribuzione e misura dell’Energia elettrica, il tempo massimo di cessazione della fornitura è stabilito in 5 giorni per i clienti finali in BT (bassa tensione) e di 7 giorni per i clienti finali in MT (media tensione).